“Noi margherite speciali”. La testimonianza di Sara.

Chi  ci segue sulla nostra pagina Facebook, avrà già intercettato la bella testimonianza che Sara ha condiviso con noi qualche giorno fa quando abbiamo condiviso il bellissimo video che Maurizio Nichetti e Cinehollywood hanno creato per Ariel, utilizzando una margherita per raccontare la Paralisi Cerebrale infantile. Già, una semplice margherita per raccontare una patologia così complessa e difficile. Difficile da diagnosticare, da vivere, da accettare e anche da spiegare. Per raccontare questa malattia, i suoi effetti nella vita di un bambino e l’attività di Fondazione Ariel a sostegno dei bimbi colpiti e delle loro famiglie abbiamo adottato un simbolo, una piccola margherita, che fin dalla nascita si rivela diversa dalle altre. Il suo capolino, il cuore giallo racchiuso fra i petali, non si è acceso come quello delle sue compagne: è bianco. E anche i suoi petali non si aprono robusti ad accogliere la luce del sole ma cadono uno dopo l’altro per via della malattia.

 

In questa occasione Sara ha voluto dedicare un messaggio a tutte le altre “margherite speciali” e ai loro genitori. E noi con piacere lo condividiamo anche qui.

Bellissima l’immagine di queste margherite sbocciate tutte insieme, dove la margherita "diversa" ha solo un colore differente dalle altre...perché se ci pensate è proprio così: un bambino con Paralisi cerebrale infantile è prima di tutto un bambino come tutti, con qualche bisogno e difficoltà in più ma nulla lo differenza dagli altri. Ha gli stessi bisogni di giocare e di divertirsi come le margherite hanno bisogno di crescere insieme nello stesso giardino.


Il messaggio che vorrei lasciare, alle mamme principalmente, è di non abbattersi per questa margherita un po' diversa. Noi "margherite speciali" siamo piene di forza, guerrieri fin dal primo istante, pieni di autostima e determinazione. Negli anni, crescendo con le altre margherite, impariamo a diventare forti, a rendere superabili le difficoltà che a prima vista ci sembrano insormontabili  e a creare nel giardino una simbiosi e uno scambio meraviglioso. Noi margherite speciali impariamo dalle altre margherite e le altre margherite sapranno trarre da noi degli insegnamenti e lezioni di vita che non avrebbero mai ricevuto se non avessero incontrato una margherita speciale come noi.

La diversità non deve separare ma unire perché è ricchezza per tutti. Io non mi sono mai sentita diversa, al contrario mi sento la più forte e la più coraggiosa di tutte le margherite e sarà così anche per i vostri bimbi speciali che cresceranno.

N.d.r. Grazie Sara per questa bella testimonianza.

 

FONDAZIONE ARIEL

SEDE LEGALE
Via Manzoni, 56 -
20089 Rozzano (MI)

SEDE OPERATIVA
via Sardegna, 7 - 20090
Fizzonasco di Pieve Emanuele (MI)

TEL. 02.8224.2315
FAX 02.8224.2395

MAIL fondazione.ariel@humanitas.it

immagine