Corro per Ariel per regalare felicità a tanti bambini con disabilità.

Corro per Ariel per regalare felicità a tanti bambini con disabilità.

Il dottor Federico Cirillo di Humanitas partecipa alla Milano Marathon 2021 per sostenere il progetto “Play and Fun” di Ariel

Quando devi migliorare la tecnica di corsa i personal trainer usano spesso la frase: devi correre come corrono i bambini. Intendono cioè correre con quello stile, quella spontaneità e quella gioia dei bambini e non con quella pesantezza che abbiamo noi adulti, con la testa incassata nelle spalle, la schiena curva, il passo pesante di chi sembra lasciare il segno sull’asfalto con ogni colpo di tallone. Quest’anno corro la Milano Marathon per sostenere la Fondazione Ariel che si occupa della felicità dei bambini che non possono correre e da cui spero di imparare, se non lo stile di running. almeno uno stile nella ricerca e nel dono della felicità”.

Introduce così la sua corsa di solidarietà a favore dei bambini con disabilità neuromotorie e delle loro famiglie il dottor Federico Cirillo, ginecologo e ostetrico che si occupa di fecondazione assistita sotto la guida del prof Levi Setti in Humanitas, presso il Fertility Center, da sette anni. Da ancora prima, amante dell'arte della corsa che pratica con costanza: "Almeno 3 allenamenti a settimana, una corsa la mattina, una in pausa pranzo e una la sera - spiega - . E' l'unico sport che mi permette di staccare la testa dai pensieri”. Cirillo è un runner appassionato con alle spalle già ben 3 maratone ufficiali disputate - una ogni due anni - a Milano, Parigi e Roma, inframmezzate da una lunga serie di partecipazioni alla Milano Marathon, appuntamento fisso di tanti sportivi che in questa occasione possono coniugare sport e solidarietà sostenendo con la propria iscrizione e con la propria corsa importanti cause sociali. A fatica ricorda il numero delle Milano Marathon: è davvero lungo l'elenco delle importanti associazioni e delle missioni sostenute.

“In ospedale presso il Blocco E ho avuto modo di incontrare più volte i piccoli pazienti con disabilità a cui si dedica Fondazione Ariel e vedere all'opera il professor Portinaro e il suo staff. Ho visto di persona e apprezzato la grande umanità di tutti loro, l'empatia e il rapporto speciale che sono capaci di creare con questi bambini e con i loro genitori - spiega il dottor Cirillo - . Da questi incontri quasi casuali è nata così l'idea di dedicare a Fondazione Ariel e a questi bambini la mia prossima Milano Marathon e parallelamente avviare una piccola raccolta fondi per sostenere la missione di Ariel e regalare gioia a questi bambini perché “Nessuno è disabile alla felicità” come recita il motto di Ariel". Nel 2020 il suo proposito si è fermata ai nastri di parte, travolta dall'emergenza sanitaria, così come ogni quotidianità e normalità, . Dopo un anno, proprio nelle settimane in cui tutti piano piano cerchiamo di tornare a una nuova normalità, riprende anche la corsa del dottor Cirillo.

“Sono successe tantissime cose, dalle tragedie della pandemia alle piccole e grandi gioie di ciascuno di noi. La vogiia di correre per Ariel è però ancora forte e domenica prossima, anche se da solo, anche se lontano da Milano (nella formula "Anywhere" in cui si correrà quest'anno) ritornerò a correre questo pezzettino di strada per i bambini Ariel”. Una corsa che si svolgerà in pista e non solo.

Il dottor Cirillo ha deciso infatti di attivare sulla piattaforma di crowdfunding Rete del Dono una raccolta fondi a cui tutti possono prendere parte a sostegno di "Play and Fun", il nuovo progetto con cui Ariel regalerà nuove occasioni e spunti di gioco e di apprendimento a tanti bambini con bisogni speciali che spesso non possono usufruire delle proposte ricreative dedicate ai loro amici e coetanei. Con le donazioni raccolte grazie alla Milano Marathon Fondazione Ariel coinvolgerà tanti bambini con disabilità neuromotorie, i loro fratelli e sorelle e i loro genitori in un percorso di formazione sulle nuove applicazioni e sugli ausili al gioco, per l'apprendimento e la comunicazione individuando per ciascuno le proposte più adeguate e creandone di nuove grazie a esperti che coinvolgeranno tutta la famiglia.

 

Tutti possiamo tifare per il dottor Cirillo, seguire e sostenere la sua gara di solidarietà con una donazione on line sulla piattaforma Rete del Dono.

Corriamo con lui e con i bambini con disabilità neuromotorie: tagliamo questo traguardo insieme!

 

 

 

Seguici anche sui Social

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le nostre attività?