Giornata mondiale della Paralisi cerebrale 6 ottobre 2020

Giornata mondiale della Paralisi cerebrale 6 ottobre 2020

Il 6 ottobre è la Giornata mondiale della Paralisi Cerebrale dedicata alla sensibilizzazione su questa patologia che colpisce 17 milioni di persone in tutto il mondo. Dal 2015 Ariel aderisce a questa iniziativa per garantire pari diritti e opportunità alle persone con paralisi cerebrale.

Anche quest'anno Fondazione Ariel è il partner italiano della cordata internazionale che promuove il "World Cerebral Palsy Day", una importante occasione di sensibilizzazione sulla patologia della Paralisi cerebrale e sui bisogni dei bambini e degli adulti che ne sono colpiti. Una giornata per ricordare cos'è la Paralisi cerebrale, per sensibilizzare e dare voce a tutti i bambini e le persone che ne sono colpite.

Non solo. La giornata mondiale della Paralisi Cerebrale, il World Cerebral Palsy Day, è un movimento internazionale nato dal gruppo internazionale di specialisti del CanChild Team (McMaster University, Canada) ed esteso a tutta la comunità internazionale di persone colpite da questa patologia. Dal 2015 Fondazione Ariel aderisce a questa cordata. Per garantire che tutti i bambini e gli adulti con Paralisi cerebrale abbiano gli stessi diritti e le stesse opportunità di tutti gli altri. 

La Paralisi cerebrale è la disabilità fisica più comune nell'infanzia ed è anche una delle meno conosciute e comprese. I tempi di diagnosi sono spesso lunghi e molti genitori e le loro famiglie non hanno accesso alle informazioni e a un supporto di base, la ricerca necessita di maggiori fondi, mentre società e aziende non prendono in considerazione le persone affette da Paralisi cerebrale. Fondazione Ariel dal 2003 lavora perché tutto questo cambi, per offrire una risposta alle famiglie di bambini con questa e altre disabilità neuromotorie, per sensibilizzare l'opinione pubblica, per promuovere la ricerca e una piena realizzazione dei diritti di questi bambini e delle loro famiglie e permettere loro una vita serena, gioiosa e attiva come tutte le altre. Per questo Fondazione Ariel dal 2015 è fra i partner che supportano il movimento internazionale World Cerebral Palsy Day: uniamo le nostre energie a quelle delle altre associazioni e organizzazioni per sostenere i diritti dei bambini e delle famiglie che affrontano la sfida della Paralisi cerebrale infantile.

 

Convegno "Innovazione e tecnologie per la qualità di vita del bambino con disabilità neuromotorie" sabato 10 ottobre in diretta streaming dalle 10.30 alle 12.30

in occasione della Giornata mondiale della Paralisi cerebrale infantile Fondazione Ariel propone sabato 10 ottobre un appuntamento in diretta streaming aperto a famiglie, operatori e volontari per fare il punto sulla situazione In Italia su soluzioni tecnologiche attuali e scenari futuri tratteggiati dalla ricerca e dall’innovazione per migliorare la qualità di vita di tanti bambini con Paralisi cerebrale infantile e disabilità neuromotorie. Ne parleremo con ricercatori, bioingegneri, riabilitatori e fornitori di ausilii ad alta tecnologia, consapevoli che solo un incremento di informazione e di conoscenza possa aiutare a rimuovere i ritardi culturali che sono presenti nel mondo della riabilitazione, migliorando le autonomie e la qualità di vita dei nostri piccoli pazienti. Il convegno è gratuito previa iscrizione.

Paralisi cerebrale e Covid-19. Il Progetto "Intorno a noi" di Fondazione Areil

“Se l'emergenza sanitaria ha colpito tutti indifferentemente, le sue conseguenze sono più gravi per i bambini con disabilità e per le loro famiglie, che da sempre vivono le difficoltà e l’isolamento che la Paralisi Cerebrale porta con sé. L’emergenza ha generato nuovi problemi e straordinarie fatiche, fisiche ed emotive, per cui è ancora più necessario il supporto ai bambini ma anche all’intero nucleo familiare”, spiega il direttore scientifico di Fondazione Ariel Nicola Portinaro, professore presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano e responsabile dell’Unità Operativa di Ortopedia e Neuro ortopedia pediatrica di Humanitas Research Hospital di Rozzano (Milano). Per rispondere a queste nuove sfide Ariel ha ideato e strutturato il nuovo progetto “Intorno a noi” che prevede consulenze individuali mirate, corsi di formazione e nuovi gruppi di sostegno - sempre gratuiti e in modalità online - su diverse tematiche in campo medico, psicologico e legale, rivolti alle famiglie di bambini con PCI, con l'obiettivo affrontare con serenità ed energia le complessità della disabilità, aumentare le competenze di cura, migliorare la qualità di vita dell’intero nucleo familiare. Per sostenere il progetto Fondazione Ariel ha avviato una campagna con numero solidale 45587 attiva fino al 31 ottobre. 

 

Giornata mondiale della Paralisi cerebrale. Make your mark! Lascia il segno!

È il momento di colmare il divario fra la realtà di tutti i giorni e il reale potenziale dei bambini e delle famiglie che vivono con la Paralisi cerebrale. Attraverso la Giornata Mondiale della Paralisi Cerebrale possiamo unire le nostre risorse, energie e conoscenze e lasciare il segno oggi più che mai, in questo particolare anno in cui abbiamo dovuto adattarci ai grandi cambiamenti causati da COVID-19. Anche le persone con Paralisi cerebrale hanno imparato ad affrontare il cambiamento, abbattere le barriere e trovare soluzioni creative per affrontare le nuove difficoltà di tutti i giorni.

Lasciamo il segno in questa Giornata mondiale della Paralisi cerebrale. Mostriamo a tutti come ci siamo adattati e come ci rinnoviamo ogni giorno.

Quest'anno, il 6 ottobre, ti invitiamo a visitare Facebook, Instagram e Twitter e aiutarci a sensibilizzare più persone possibili.

Come?

 

1) Scarica e condividi le infografiche - che abbiamo aiutato a tradurre in italiano - che spiegano cos'è la Paralisi cerebrale e diffondile per sensibilizzare il maggior numero di persone.

Scarica l'infografica Paralisi cerebrale infantile. Cos'è?

Scarica l'infografica Paralisi cerebrale. Diagnosi e trattamenti

Scarica l'infografica Paralisi cerebrale. Le mie parole preferite 

 

2) Condividi la tua storia sulla mappa internazionale della Paralisi cerebrale. Potremo entrare in rete con altre famiglie e persone che vivono la disabilità, condividere le nostre idee e soluzioni che possono essere applicate in altri luoghi e raggiungere la comunità di persone che con passione credono nei diritti e nelle opportunità per le persone con disabilità. 

Inserisci già ora la tua storia, la tua sfida e le tue vittorie sulla mappa internazionale.

Condividi:

• i tuoi successipensa ai modi in cui hai (o qualcuno che conosci ha) creato qualcosa, stabilito o raggiunto un obiettivo

• le soluzioni che hai scoperto: racconta cosa hai escogitato per partecipare a un'attività che all'inizio sembrava inaccessibile

 i cambiamenti che stiamo sostenendocome tutti noi possiamo aiutare o influenzare altri bambini o famiglie che affrontano la sfida della Paralisi cerebrale

Quando condividi questa storia, lascerai il segno!

Diciamo al mondo ... IO SONO QUI ... NOI SIAMO QUI!

Ciascuno di noi, persone con Paralisi cerebrale, genitori, amici, familiari, associazioni, enti e istituzioni che conoscono o vivono la Paralisi cerebrale possono passare all'azione e impegnarsi nel proprio territorio. L'impatto complessivo di questa giornata sarà legato all'impegno di ciascuno di noi! 

 

3) Condividi sui tuoi profili social media i post della nostra pagina Facebook e Instagram

Scarica i materiali realizzati dalla campagna World Cerebral Palsy Day per sensibilizzare su questa giornata.

 

Seguici anche sui Social

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le nostre attività?