Convegno

Convegno "Innovazione e tecnologie per la qualità di vita del bambino con disabilità neuromotorie"

Sabato 10 ottobre dalle 10.30 alle 12.30 su piattaforma ZOOM, un convegno on line gratuito, aperto a tutti, genitori, familiari, operatori e volontari. Per capire insieme come la tecnologia può migliorare la qualità di vita dei bambini con Paralisi cerebrale infantile e disabilità.

L’innovazione tecnologica ha determinato e tuttora determina cambiamenti sorprendenti e repentini nel nostro presente, modificando i nostri obiettivi, le aspettative e la qualità stessa della nostra vita. Sta accadendo lo stesso nella quotidianità dei bambini con disabilità neuromotorie e delle loro famiglie?

La riabilitazione è intesa come processo di soluzione di problemi per portare il bambino con disabilità neuromotoria al raggiungimento del miglior livello funzionale sul piano fisico, sociale ed emozionale e con la minor restrizione possibile delle sue scelte operative.  Come si interfaccia l’Innovazione  Tecnologica con la riabilitazione e quale impatto ha sul mondo della disabilità neuromotoria infantile per favorire l’incremento dell’autonomia, della partecipazione e della mobilità?

Su questi temi verterà il convegno "Innovazione e tecnologie per la qualità di vita del bambino con disabilità neuromotorie" di sabato 10 ottobre, organizzato da Fondazione Ariel in occasione della Giornata mondiale della Paralisi cerebrale infantile, cercando di fare il punto della situazione In Italia tra soluzioni presenti e scenari futuri tratteggiati dalla ricerca e dall’innovazione tecnologica. 

Ne parleremo con ricercatori, bioingegneri, riabilitatori e fornitori di ausilii ad alta tecnologia, oltre che con tutti i partecipanti interessati al tema - famiglie, volontari, operatori - consapevoli che solo un incremento di informazione e di conoscenza possa aiutare a rimuovere i ritardi culturali che sono presenti nel mondo della riabilitazione, migliorando le autonomie e la qualità di vita dei nostri piccoli pazienti. 

 

Innovazione e tecnologie per la qualità di vita del bambino con disabilità neuromotorie.

Programma convegno

 

Saluti e Apertura lavori Stefania Cirelli, responsabile Formazione e Progettazione sociale di Fondazione Ariel 

 

  • La Paralisi Cerebrale infantile, aspetti funzionali e disfunzionali in età pediatrica.

Massimo Cozzaglio, fisioterapista, consulente presso UOSD  Medicina Fisica e Riabilitativa Pediatrica, IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Università degli Studi di Milano

 

  • Soluzioni per l'ambient intelligence e l'ambient assisted living per minori e giovani con disabilità neuromotorie.  

Marco Sacco, responsabile dell'Unità Operativa di supporto "Smart and Human Centered Living Environment" del Centro Stiima - CNR di Lecco

 

  • L'innovazione tecnologica e il gioco tecnologico per apprendere. 

Franco Molteni, medico fisiatra, direttore dell'Unità Operativa Complessa Recupero e Riabilitazione Funzionale dell'Ospedale Valduce, sede di Villa Beretta - Costa Masnaga

 

  • Valutazione e scelta di ausili per la mobilità e l'autonomia per bambini con danno neurologico. 

Elisabetta Vialetto, terapista della Neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, Ortopedia Castagna, Centro Tecnico Riabilitativo Invictus di Padova

 

Per partecipare

Il convegno on line "Innovazione e tecnologie per la qualità di vita del bambino con disabilità neuromotorie" è gratuito e dedicato a famiglie di bambini con disabilità, operatori e volontari. Sarà fruibile attraverso la piattaforma ZOOM, sabato 10 ottobre dalle 10.30 alle 12.30. Per iscriversi è necessario compilare entro giovedì 8 ottobre il form in calce a questa pagina oppure inviare le medesime informazioni via mail a fondazione.ariel@humanitas.it.

Tutte le informazioni per l'accesso in streaming verranno comunicate dopo l'iscrizione. Per chi non potrà seguire in diretta il corso sarà poi disponibile la registrazione video.

 

Compila il form per iscriverti:

Appuntamento dedicato a famiglie, operatori e volontari

Minore con disabilità

 

 

Ai sensi degli art. 7, 13 e 15 del Reg. UE 2016/679

Seguici anche sui Social

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le nostre attività?